Aggiungi un commento

Acqua viva per il Pianeta che sta diventando un deserto climaticamente e spiritualmente

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Apocalisse 22 - Poi mi mostrò il fiume puro dell'acqua della vita, limpido come cristallo, che scaturiva dal trono di Dio e dell'Agnello.
E in mezzo alla piazza della città e da una parte e dall'altra del fiume si trovava l'albero della vita, che fa dodici frutti e che porta il suo frutto ogni mese; e le foglie dell'albero sono per la guarigione delle nazioni.
E qui non ci sarà alcuna maledizione; in essa sarà il trono di Dio e dell'Agnello e i suoi servi lo serviranno;
essi vedranno la sua faccia e porteranno il suo nome sulla loro fronte.
E qui non ci sarà più notte alcuna e non avranno bisogno di luce di lampada né di luce di sole, perché il Signore Dio li illuminerà, ed essi regneranno nei secoli dei secoli.

- Non è questo di cui abbiamo bisogno, oggi forse più di ieri? L'acqua che porta vita alle genti! In questo Pianeta che sta diventando un deserto non solo climaticamente ma anche spiritualmente!
L'ultima visione di Giovanni  ci riporta all'inizio, alla Genesi. Quando Dio passeggiava con l'Uomo, che aveva messo a curare il giardino (e cosa ne abbiamo fatto) ed era libero l'accesso all'albero della Vita, poi prelcuso dal peccato (Genesi 2:9 e 3:22).

- Ancora una volta Giovanni si inginocchia davanti alla persona sbagliata (22:8-9). Alla visione di tutto questo cadde davanti l'angelo per adorarlo ma egli gli disse: "Guardati dal farlo, io sono conservo tuo e dei tuoi fratelli, .. Adora Dio!."

- La Bibbia si chiude con questi avvertimenti e promesse:
- Ecco, io vengo preso, beato chi custodisce le parole...
- Ecco, io vengo presto e il mio premio è con me, per dare ad ognuno secondo ciò che sarà l'opera sua
- Beati quelli che mettono in pratica.. per aver diritto all'albero della vita...

C'è un destino migliore rispetto a quello che vediamo all'orizzonte e assaporiamo già nelle nostre sconfitte ed insoddisfazioni, paure e rancori. C'è Dio che tende il braccio anche oggi ad una generazione "storta e perversa" Filippesi 2:15, di cui tu ed io facciamo parte.

Lasciamoci salvare, lasciamo che il braccio dell'Eterno ci sollevi dall'inferno a cui siamo diretti e che già oggi sentiamo scalpitare per "scaldare" la nostra anima.

Lasciamo che il Signore scriva oggi il nostro nome sul libro della Vita.

Permetti, Signore, che i nostri amici, i nostri figli, i nostri nemici, il mio cuore, si sintonizzi presto e meglio sulla frequenza della tua trasmissione. La nostra anima ha lanciato l'SOS e tu hai risposto, concedici di vedere la risposta.
Concedici di capire Gesù Cristo, di riconoscerci peccatori bisognosi di ricevere il Messia.

Dio salvaci.

"La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con tutti voi. Amen" 22:21

https://www.evangelici.info/player-bibbia-interconfessionale/bibbia-audi...

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta