Aggiungi un commento

Ritratto di alex

--- salmo 103 ---
- In questo salmo Davide invita la sua anima a benedire l'Eterno per questi motivi:
1) perchè Dio perdona le iniquità e guarisce le infermità dell'anima
2) riscatta la vita dalla distruzione
3) sazia di beni e fa ringiovanire come l'aquila (che dopo il cambio di muta del piumaggio recupera vigore)

E' curioso notare come Davide abbia vissuto, lo si legge proprio nei salmi oltre che nelle sue storie raccontante in Samuele e nel libro dei Re, periodi di estrema depressione. Ma da esse si risollevava, proprio come il citato rapace, meditando e sperimentando queste caratteristiche di Dio:

1) Egli non ci tratta come meritano i nostri peccati
2) Quanto sono alti i cieli tanto è grande la sua benignità
3) Quanto è lontano il levante dal ponente (cioè i due estremi punti dell'orizzonte dove albeggia e tramonta il sole) tanto egli ha allontanato da noi le nostre colpe.
4) Come un padre è pietoso verso i suoi figli, così l'Eterno lo è verso quelli che lo temono.
5) Dio sa che siamo polverel ma la Sua benignità dura in Eterno!

- Dopo aver considerato queste cose e aver gioito nell'anima Davide invita te e me, e tutte le persone a benedire l'Eterno (Versetti 20,21 e 22)

Ascolta qui il salmo 103:
https://www.evangelici.info/files/audio/Sal103-108.mp3

 


 

--- Apocalisse 17 ---
Nella sua visione Giovanni ha visto, tra le altre:

- 7 Sigilli
- 7 Trombe
- 7 Coppe

- Ora vede sette re e sette colli. Si tratta della città di Roma come l'angelo stesso ha riferito a Giovanni (17:18).
Giovanni profetizza la caduta di Roma, che avverrà 4 secoli dopo. Roma viene definita Babilonia. Proprio come quella grande città che divenne un regno apparentemente indistruttibile ma che poi cede sotto i persiani.

- Anche Roma, "inebria del sangue dei santi e dei martiri di Gesù", è destinata ad essere sbranata proprio da quei regni che ha controllato e con cui si è arricchita.

- E' la storia che si ripete ciclicamente fino al giorno del Signore.
E' interessante notare come anche dopo la caduta di Roma questo spirito accentratore, nazionalistico e militare sia rinato più volte nel seno dell'Europa, anche con gli stessi simboli, culminato con la famosa 2° Guerra Mondiale.
In questi anni viviamo un rivitalizzarsi di questo spirito, nonostante i danni che ha prodotto. Diversi sono i fattori:

- l'Uomo dimentica
- L'Uomo si allontana sempre di più dal suo Creatore

La conseguenza è che la storia si ripete anche con un intervento diretto di Dio negli uomini, questo l'aspetto più terribile affinchè...:  "Dio infatti ha messo nei loro cuori di eseguire il suo disegno, di avere un unico pensiero e di dare il loro regno alla bestia, finchè siano adempiute le parole di Dio" 17:17

- L'Umanità, rappresentativa della sua maggioranza, nel suo cammino autodistruttivo abbandona Dio e abdica anche ad avere una sua autocoscienza, cede il suo volere alla bestia. Ad un certo punto Dio stesso la convince di perseguire quella strada..... "e combatteranno contro l'Agnello e l'Agnello li vincerà" 17:14

Oggi possiamo scegliere di essere dalla parte dell'Agnello. Ravvediamoci, ritorniamo alla croce. Cioè ritorniamo al primo amore, meditando la Sua parola, amando la Sua persona, cercando la Sua faccia.
Nonostante tutto il Suo braccio è ancora teso. La casa brucia ma il pompiere ha ancora la scala pronta....
Presto, presto.. prima che la ritragga!

https://www.evangelici.info/player-bibbia-interconfessionale/bibbia-audi...

 

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta