Aggiungi un commento

Presenta il tuo corpo, le tue mani le orecchie gli occhi al Servizio dell'Eterno - Romani

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Romani 12 - Le viscere di Dio si sono mosse a compassione per te, cosa darai in cambio? Lasciamoci rinnovare la mente dal Signore - Cosa ascolterai? Cosa leggerai? Cosa farai? - Rm 12:1 Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, gradito a Dio; questo è il vostro culto spirituale. 2 Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà. 3 Per la grazia che mi è stata concessa, dico quindi a ciascuno di voi che non abbia di sé un concetto più alto di quello che deve avere, ma abbia di sé un concetto sobrio, secondo la misura di fede che Dio ha assegnata a ciascuno. 4 Poiché, come in un solo corpo abbiamo molte membra e tutte le membra non hanno una medesima funzione, 5 così noi, che siamo molti, siamo un solo corpo in Cristo, e, individualmente, siamo membra l'uno dell'altro. 6 Avendo pertanto doni differenti secondo la grazia che ci è stata concessa, se abbiamo dono di profezia, profetizziamo conformemente alla fede; 7 se di ministero, attendiamo al ministero; se d'insegnamento, all'insegnare; 8 se di esortazione, all'esortare; chi dà, dia con semplicità; chi presiede, lo faccia con diligenza; chi fa opere di misericordia, le faccia con gioia.

"Io sono sicuramente ancora lontano da quello che dovrei essere e da quello che potrei essere, ma sicuramente non sono più quello che ero" - Sintesi della mia vita da cristiano
John Newton

--- Giuseppe Martelli ---

Roma - 01 aprile 2012

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri