Testimonianze

Diffondete questo messaggio...dobbiamo agire!

In un esorcismo "A tu per tu col Maligno" satana gli dice:

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Signore dove sei?

Signore... dove sei?

Io ti cerco nelle librerie, tra la gente, per le strade delle città...Ma non ti vedo! Vedo solo vanità!

 Signore... dove sei?

A lungo ti ho cercato... negli sguardi e nelle parole degli altri... Ma non ti ho veduto! Vedo solo vanità!

 Allora il Mondo che guardo non mi appartiene ...Perchè nonostante ti ho cercato ... Io non ti ho veduto!

Cosa posso fare Signore?!

Rispondimi... è possibile che tutto sia solo vanità!!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

L'inizio

L'inizio

Questo diario è frutto dei miei pensieri ........ delle mie riflessioni... dopo aver meditato la parola di Dio.

È un percorso di fede... che ogni giorno cerco di edificare con l'aiuto di chi crede!!

In questo non ci sia vanto... Ma consapevolezza che Dio ci ama... lui non ci lascia soli!!

E se qualcuno leggendoli li troverà di suo gradimento....

Eviti di elogiare me...

ma piuttosto ringrazi Dio!!

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Sarai sempre un buono a niente....

Magrolino, timido, avevo un padre duro che mi diceva continuamente: "Sarai sempre un buono a nulla".
Alcol, droga, nenie, mantra e meditazioni. Dove andavo a finire?
...

Sarai sempre un buono a niente! "mi di­ceva mio padre e le sue parole erano più dolorose di uno schiaffo in faccia. "Hai preso tutto da tua madre!" Ero un ragazzetto di dodici anni magrino e timido e non potevo capire il perchè di tutta quella amarezza che mio padre covava in sè.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Dalla produzione di abbigliamento per Rock Star alla GospelArt

Riceviamo e pubblichiamo... Cari collaboratori in e per LUI, vi scrivo per informarvi dell'uscita del mio primo lavoro autobiografico. Ritengo sia molto interessante proprio sotto il profilo evangelistico.... Claudio Centin, "Cinquino".

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Gentili Signori, cari fratelli in Cristo, ho settant’anni.....

"Gentili Signori, cari fratelli in Cristo, ho settant'anni. Fino all'età di sessantanove anni sono stato, come si usa dire, cristiano praticante in una chiesa in cui le tradizioni, i divieti, gli obblighi, le costrizioni, avevano preso il posto dell'insegnamento biblico.
 
Adesso leggo la Bibbia due ore al giorno, e quando la finisco ricomincio da capo. Leggendo la Bibbia, ho incontrato il Signore che ha versato il suo sangue per noi, per darci la vita eterna. Prima ero un individualista, un materialista, non pensavo che a me stesso, ma ero infelice.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Dalla Russia, "la storia incredibile"

Untuoso e Shura, una meravigliosa trasformazione. Verso il 1920, durante una grave carestia una famiglia russa decise di emigrare verso la Siberia. Ovviamente si trattava di un viaggio molto pericoloso e difficile. Purtroppo, prima di arrivare a destinazione, accadde che i genitori morirono lasciando tre orfani che furono accolti in degli istituti dove venivano trattati in modo disumano.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Cerco di capire

Sono sempre stata un'atea orgogliosa di esserlo. La fiamma della fede non ha mai dato il minimo segno della sua presenza in me, né ho mai provato il desiderio di alimentarla.

Ma da due anni sta succedendo qualcosa dentro di me che non capisco. Ho un disagio interiore che non riesco a comprendere e a giustificare completamente.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

L`ubriaco del paese

LE GRANDI COSE CHE DIO FA.
Durante la mia infanzia e adolescenza mio padre era l'ubriaco del paese.
Raramente l'ho visto sobrio. I miei amici a scuola scherzavano di come mio padre stava disteso sul marciapiede al centro del paese, rendendosi ridicolo davanti a tutti.
I loro scherzi mi ferivano profondamente, ma non lo feci mai sapere a nessuno. Ridevo con loro. Tenevo nascosto il mio dolore.
A volte trovavo mia madre nel fienile, distesa nel letame dietro le mucche.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Nicola Legrottaglie: Perchè la fede ha cambiato la mia vita

Nel 2002 dopo una gavetta calcistica riceve l'onore più grande per un calciatore, la convocazione in nazionale e l'acquisto da parte di una delle squadre piu blasonate del campionato Italiano: la Juventus, dove milita tuttora. Ma tutto questo non bastava e nell`articolo cercheremo di sintetizzare il perchè.

Nicola Legrottaglie è un giocatore di calcio della Juventus, nato il 20 Ottobre 1976. Iniziò a giocare a calcio con le giovanili del Bari nel 1994.

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Pagine

Abbonamento a Testimonianze

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri