09.12.2011 - Israele: nasce il Sentiero del Vangelo

Versione stampabileSend by emailVersione PDF
Un percorso nuovo nel nord di Israele offre ai viaggiatori la possibilità di camminare attraverso i siti del Nuovo Testamento e sulle orme di Cristo. Il Sentiero del Vangelo si estende per 39 miglia, in direzione sud da Nazareth, attraverso dolci colline verdi, passando per le città ebraiche e arabe discende a Cafarnao, il villaggio di pescatori dove si dice che Gesù abbia stabilito la sua base originaria.
 
Il Ministero del Turismo ritiene che il nuovo sentiero potrà attirare fino a 200.000 pellegrini cristiani nel nord di Israele il prossimo anno. I cristiani sono un segmento in rapida crescita del turismo israeliano che comprende circa i due terzi delle 3450 mila persone che hanno visitato il paese nel 2010. Sulle tracce del Vangelo, i turisti potranno andare verso il mare della Galilea a cavallo, i visitatori potranno immaginare per un attimo di essere nella Terra Santa di duemila anni fa. Il Sentiero del Vangelo, progettato e studiato per oltre un decennio, è costato circa 800.000 dollari. Il governo ha pagato per due terzi di essa, il Fondo Nazionale Ebraico il resto. Il Ministro del Turismo Stas Misezhnikov ha detto che il sentiero è un elemento della strategia di marketing per rendere Israele un sito religioso di riferimento per i turisti di tutto il mondo. Nonostante il gran numero di turisti cristiani, solo da pochi anni sono disponibili informazioni complete per chi è in cerca di un'accurata visita della Galilea. I sentieri sono segnalati, ma le mappe esistono sono in ebraico.
 
Il cambiamento viene da due imprenditori che hanno sviluppato un percorso chiamato "Sentiero di Gesù" nel 2008, seguendo un percorso leggermente diverso da Nazareth a Cafarnao.
Il Sentiero del nuovo Vangelo, al contrario, è un progetto del governo. Si dirige a sud di Nazareth, con inizio alle Monte del Precipizio, dove, secondo le scritture, una folla quasi gettò Gesù da un dirupo dopo un sermone fatto in una sinagoga locale. Il monte offre una stupenda vista tutta la Galilea, da Nazareth antica alla valle di Jezreel, considerata oggi il cuore agricolo di Israele. Da lì, il sentiero sale al Monte Tabor, luogo della trasfigurazione, quando Gesù parlò a Mosè ed Elia e divenne raggiante, e Dio lo chiamò suo figlio. Oggi i sacerdoti celebrano la Messa in una chiesa francescana con alti soffitti e pavimenti in marmo bianco incontaminato. Da qui, il sentiero si snoda verso nord, passando, in primavera, attraverso un tappeto di anemoni e ciclamini. Un sentiero laterale, ha segnato anche, teste di Kfar Kana, dove si Gesù trasformò l'acqua in vino. Poi il sentiero del Vangelo passa attraverso i due vulcani estinti conosciuti come i Corni di Hattin, famoso come il luogo in cui l'esercito musulmano di Saladino sconfisse i crociati nel 1187. Oggi una moschea solitaria si pone come uno dei pochi resti di un villaggio arabo abbandonato. Nelle vicinanze si trova la città di Migdal, l'antica città di Magdala, dove si trovava la casa di Maria Maddalena. Più a nord, a Tabgha, la Chiesa della Moltiplicazione dei pani e dei pesci ricorda il noto passo del Vangelo.
 
E infine i viaggiatori sono condotti verso il Monte delle Beatitudini, prima di andare a Cafarnao. Il Sentiero del Vangelo contiene pacchetti per prendere una barca attraverso il Mar della Galilea, dove si dice che Gesù abbia camminato sulle acque. Le barche corrono tra Cafarnao e Kibbutz Ginosar, dove gli archeologi marini hanno trovato e conservato antiche imbarcazioni da pesca che risalirebbero a 2.000 anni fa. Lungo tutto il percorso ci sono stazioni di benzina, tranquille città agricola e case lussuose per offrire luoghi di ristoro. Il sentiero si snoda attraverso pittoreschi paesaggi biblici e lunghi tratti agricoli. Il portavoce del Ministero confida che il percorso costituirà un incentivo agli imprenditori ad aprire alberghi e ristoranti lungo il percorso. Una varietà di opzioni già presenti per i viaggiatori, dal Fauzi Azar Inn celato nella vecchia città di Nazareth, al lussuoso Hotel a Tiberiade. Il campeggio è libero nei numerosi parchi lungo il percorso.

(FocusMO, 9 dicembre 2011)

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opera evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri